Senza categoria

Lettera delle piccole alla mamma

mammaCara mamma, ormai stiamo insieme da più di un anno. Sembra passato tanto, ma a noi pare pochissimo. Ogni giorno trascorso è stato un giorno ricco di cose nuove: da imparare, da capire, da fare. La nostra vita di prima era migliore. Stavamo al calduccio, protette e riparate, sempre insieme. Non ci allontanavamo mai, mamma. Dove andavi tu, c’eravamo anche noi. Ti ricordi il 16 maggio dell’anno scorso? Quando improvvisamente Veronica ha rotto la sacca e ci ha fatte uscire? Tu eri tanto preoccupata. Piangevi, respiravi male, eri nervosa. Noi non abbiamo capito subito cosa stesse succedendo. Ci siamo sentite tirare verso il basso da una forza sconosciuta. E allora abbiamo parlato tra di noi e ci siamo detto: cosa stara succedendo? La mamma ci starà insegnando un nuovo gioco? Poi il viaggio in macchina e l’arrivo in ospedale. Abbiamo capito che non eravamo più a casa, sul divano, con Flash di fianco a noi dai rumori e dai suoni che percepivamo all’esterno.

E che paura abbiamo provato quando qualcuno ha tagliato il nostro rifugio sicuro e ci ha fatte uscire! E tu dov’eri, mamma? Come mai non sei stata con noi la nostra prima notte nel nuovo mondo? Al mattino, quando ci siamo finalmente viste e tu ci hai sfiorato la testolina, non puoi capire che gioia abbiamo provato! Il tocco della mano che prima era solo percepito attraverso uno spesso strato di pelle e placenta e liquido amniotico ora era reale!

Da lì in poi, mamma, abbiamo imparato a conoscerci. Noi ti abbiamo voluto bene da subito, da quando eravamo poco più che due puntini. Abbiamo percepito la forza dell’amore che provavi e provi ancora per noi. Abbiamo sofferto e gioito e fatto mille e più esperienze insieme. Non è mica da tutti. La nostra storia, così travagliata, è una storia bellissima. Di coraggio, amore, fiducia e caparbietà.

I mesi a casa, i nostri primi mesi, sono stati difficili. Parlando due linguaggi diversi, ci siamo rese conto che non ci capivi. Ma nemmeno noi capivamo te! Poi, piano piano, le cose sono migliorate. Abbiamo imparato a comprendere il tuo tono di voce, alcune parole, le tue espressioni. E tu hai imparato a tua volta a capire noi. I nostri gesti, il significato dei nostri pianti (ce ne sono tanti, sai), i nostri atteggiamenti.

E oggi che siamo più grandi, mamma, abbiamo ancora bisogno di te e dei tuoi abbracci. E scusaci se, ogni tanto, ancora non capiamo bene cosa vuoi dirci e come vuoi guidarci nel mondo. Devi avere tanta pazienza con noi. Abbiamo tante cose da imparare. E saremo felici di impararle, con te. Ma anche tu, giorno dopo giorno, ancora oggi, potrai imparare tante cose da noi. Come essere felice con poco. Come apprezzare le piccole cose. Come amare i momenti spesi insieme.

Come stupirti di cose che reputi banali, ma che per noi sono nuove. Ecco, mamma, ci piacerebbe poter fare questo cammino di riscoperta, con te. Vogliamo darci la manina e farlo insieme?

Le tue piccole, Ludovica e Veronica.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...