Senza categoria

Mamme twins, se vi scocciano, rispondete così!

“Belli, sono suoi?” – Prima di tutto, “belle”, sono due femmine. Poi guardi, no, non sono mie, ne distribuiscono altre all’angolo della via. Se si affretta, ne può prendere due anche lei.

“Gemelle? Ma sono nate lo stesso giorno?” – No, una ha deciso di aspettare una settimana, per sembrare più giovane.

“Ma perché non le veste uguali?” – Perché non mi piace e non mi è mai piaciuto. “A me invece piacciono di più vestite uguali” – Bene, signora, allora faccia anche lei due gemelle e le vesta un pò come meglio crede.

“Belli, ha fatto la coppia!” – No, signora, sono due bambine. “Ah, ma una è vestita di blu!” – Beh, perché lei non si veste mai di blu? Io sì, mkeep-calm-and-rispondi-a-tono-1a non mi sento un uomo solo per il colore dei miei vestiti.

“Che bei bambini, sono gemelli?” – No, sono due bambine. “Ah, no perché, mi scusi, sa, ma ho visto che uno ha il ciuccio blu e pensavo fosse un maschio” – Beh, quell’uno di cui parla è una bambina, e il ciuccio non è blu, ma verde. “Eppure sembra blu, e lei sembra un bambino”  – Come crede lei, signora, buona giornata.

“Poverina! Due gemelle!” – Poverina lei! “Perché scusi?” – E perché lei mi apostrofa con un “poverina”?. “Mah, perché con due che piangono insieme, urlano insieme, danno problemi doppi, ecco perché!” – Sì, problemi doppi, ma felicità e soddisfazioni quadruplicate. Certo, non tutte le donne possono avere la fortuna che ho avuto io.

“Gemelle! Ah, si vede chiaramente che questa è più simpatica dell’altra” – E su quali basi lo dice? “Beh, si vede. Guardi come sorride. L’altra invece è tutta seria!” – L’altra, semplicemente, ha già imparato a capire le persone e a tirare le somme, tutto qui. Non si preoccupi, adesso addestriamo anche la sorella.

“Ma che bambine grassottelle! Cosa mangiano, il mangime?” – Noi non siamo abituati a dar loro il pastone degli animali, lei sì?

“Eh, ma come sono rognose! Piangono sempre così? Chissà che noia!” – Signora, hanno 18 mesi, cosa pretende, che stiano ferme e immobili come bambole? Sa, come tutti i bambini, anche loro stanno mettendo i dentini. Ma chissà poi perché mi devo giustificare!

“Che carine, gemelle vero? Non si somigliano però…anzi, sono diversissime! Non erano nella stessa sacca, vero?” – No, invece erano nella stessa placenta e, a rigor di logica, dovrebbero essere uguali. Ma se lo dice lei, allora sarà vero, non si somigliano.

“Che sfiga, due gemelle…” – No, sarei stata più sfigata ad avere un figlio idiota come te, cretino.

“Con tre donne, chissà che sant’uomo deve essere il padre….”  – Eh sì, infatti sto andando in negozio a prendere un potente lucidante per l’aureola. Poi in Comune, per la statua di bronzo che ho prenotato la scorsa settimana.

“Carini questi abitini, dove li ha presi?” – Me li hanno passati le mie cugine, che hanno avuto anche loro dei gemelli. “Ah…roba usata…che schifo! Io mai e poi mai metterei a mia figlia della roba di seconda mano” – Fatti suoi, signora. A me va benissimo così. Anzi, ringrazio entrambe le mie cugine per aver conservato così tante cose carine e in ottimo stato. Non me ne vergogno affatto.

“Che belli questi due maschietti!” – No, guardi, sono due bambine. “E’ sicura? No, perché sembrano proprio due maschi!” – L’ultima volta che le ho lavate erano femmine, poi non so, con le mutazioni genetiche di oggi, tutto può succedere.

La lista potrebbe continuare…alla prossima puntata!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...